mio violoncello ed io

Hai 8 anni e ti viene dato un violoncello! Il violoncello è molto grande e imponente, puoi nasconderti dietro di esso, diventare invisibile… ma l’hai scelto tu, è davvero quello che vuoi!
Il violoncello diventa lo strumento della tua vita.

Molti anni dopo insegno musica in una scuola elementare, in un piccolo villaggio vicino a casa mia. Porto sempre con me il mio violoncello, insieme a una grande borsa piena di strumenti ritmici e musicali . E ogni volta, per quanto piccoli siano i bambini, li lascio sedere dietro al violoncello, uno ad uno. Con la mano sopra la mano della bambina o del bambino muovo l’archetto e lascio vibrare le corde. L’espressione sui volti di quei bambini è sempre un’emozione inimmaginabile, è un’esperienza che porteranno sempre con se’ e anch’io sono carica di una nuova energia, ogni volta. Lascio anche che i bambini cantino canzoni mentre li accompagno con il mio violoncello: cantare e suonare diventa un gioco di voce e violoncello.

Alcuni anni dopo svolgo il mio primo workshop nel sud della Francia. La mia idea è di portare alcuni canti polifonici per far cantare i partecipanti in coro. Porto anche dei bellissimi canti a una o due voci. Sempre, quando cantiamo insieme, li accompagno con il violoncello.
Un giorno invito una partecipante a sedersi dietro il violoncello, un pensiero spontaneo! E, proprio come con i bambini di anni fa, la prendo per mano e le faccio provare le vibrazioni delle corde e del violoncello; poi la invito a far suonare anche la sua voce. L’espressione sul suo viso la dice lunga. Da allora, l’esperienza del violoncello e delle sue vibrazioni è stata un punto culminante dei miei workshop, senza eccezione, sono venute fuori emozioni miracolose: è successo che una partecipante ha deciso di tirare giù il suo violoncello polveroso dalla soffitta, o addirittura di comprare un nuovo violoncello e di prendere lezioni!

Ora suono sia il violoncello classico che il violoncello barocco in diversi gruppi di musica da camera.
Con il violoncello classico suono e improvviso in spettacoli musico-teatrali.

“La tua voce – Il mio violoncello”, un viaggio alla scoperta delle potenzialità della tua voce in un’allegra collaborazione con il mio violoncello.       

                               

“Lascia che la tua voce sia toccata dal mio violoncello”photo credit Anna Heikinnen